RMS Your Best Partner

Home » Azienda » Notizie » Bamboo Bike, l’ultima grande impresa di Mauro Vanoli firmata RMS

Notizie

15 Febbraio 2011

Bamboo Bike, l’ultima grande impresa di Mauro Vanoli firmata RMS

Quest'oggi torniamo a parlare di una novità assoluta che RMS ha il privilegio di tenere a battesimo, la Bamboo Bike, una mountain bike unica al mondo perchè, come suggerisce il nome, interamente realizzata a mano in bamboo

 
Si tratta di uno straordinario oggetto di stile e capacità ingegneristica nato dalla collaborazione fra l’azienda di Seregno e Mauro Vanoli, biker comasco 36enne vero ideatore di questa eccezionale mountain bike.  
 
Dopo aver portato i più incredibili mezzi su due ruote nei luoghi più estremi del mondo, Vanoli ha deciso di raccontarsi al microfono del capo ufficio stampa di RMS, Giampaolo Meda, meravigliandoci con le sue straordinarie avventure: “Da qualche stagione mi cimento in avventure particolari con  una bicicletta come protagonista. Nel 2010 ho attraversato i sentieri dell’Annapurna con uno speciale monopattino olandese  e qualche anno prima, con una Graziella, sono partito alla volta del campo base dell’Everest. Un’avventura stramba, particolare” – ha ammesso.
 
E l'ultima? Veniamo ai giorni nostri. Nella sede RMS di Seregno, Vanoli ha parlato del suo ultimo grande progetto: il prototipo di mountain-bike interamente realizzato in bamboo e materiali naturali, un autentico capolavoro nato da una sua idea che ha preso forma grazie alla maestria di un artigiano indiano specializzato in telai da corsa e con la collaborazione di RMS, che ne ha fornito componenti meccaniche e pezzi utili a rendere questa una bici sicura e adatta anche alle grandi imprese "alla Vanoli". 
 
L’idea, che è nata in India, per stessa ammissione di Vanoli non è una novità assoluta (in circolazione esistono già altre biciclette in bamboo): ciò che è nuova e degna di nota è invece la filosofia che sottende al progetto. Spiega Vanoli: "la scelta dell’India è caduta per la passione che questo artigiano mette in ogni sua creazioni, e  nasce come frutto di ricerche, per dimostrare che si può andare in bicicletta in maniera differente”.  
 
Il risultato? Uno straordinario oggetto di stile,ecosostenibile e al 100% compatibile alle esigenze del biker ma con dei plus in più . Per sua fiosologica caratteristica il bamboo è un materiale confortevole, elastico, leggero quando cavo e facile da gestire. Assemblare componenti così significa creare una due ruote unica, ed  il bamboo si presta ottimamente "ad uso così particolare".
 
A questo punto vi immaginiamo curiosi di vedere il prototipo con i vostri occhi. A mostrarcelo nei dettagli è lo stesso Vanoli che dice: si tratta di una mountain bike composta da canne di bamboo differenti per diametri e sezioni che sono tenute insieme dalla canapa, altro materiale naturalissimo, e dalla resina, la stessa che peraltro già viene usata come fibbra di vetro delle biciclette tradizionali. 
 
Ora però la domanda nasce spontanea: come nasce un telaio in bamboo? E come è stato possibile assemblarlo insieme alla componentistica di RMS? 
 
Scopriamolo insieme nel video, dalle parole di Mauro Vanoli e dalle immagini del suo incredibile progetto, ma con una premessa, sempre rilasciata dal suo ideatore: “Per realizzare un prodotto valido e che non mi lasciasse per strada ci abbiamo perso del gran tempo (16 giorni rispetto ai 5 preventivati all’inizio, ndr). Finita e montata come la vedete siamo a 13,4 chili che credo sia un ottimo risultato e sui livelli di una normale bici in acciaio”. 
 
Insoma, un’altra bella impresa su due ruote; un’altra grande occasione di RMS per dimostrare che c’è sempre spazio per nuove idee quando queste sono sicure, originali, ecosostenibili e divertenti. Quando si tratta di idee che ci permettono di conoscere il mondo e di viverlo al 100%,  nel suo totale rispetto. 
 
 

Photogallery

  • Bamboo Bike 01
  • Bamboo Bike 02
  • Bamboo Bike 03
 
 

Torna all'archivio notizie

Ultime notizie